STUDIO TRIPODI
Dott.ssa Adele Tripodi
Nutrizionista
Specialista in Scienza dell'Alimentazione
 
HOME CHI SIAMO DOVE SIAMO COSA FACCIAMO CALCOLA IL PESO NEWS CONSIGLI L'ESPERTO RISPONDE CONTATTI
Adipometro

Tecnologia a ultrasuoni
per la determinazione
della composizione corporea.

Il peso non e' l'unico indicatore di salute.
E' necessario valutare la composizione corporea, ad esempio un atleta con massa muscolare rilevante potrebbe rientrare
nella fascia sovrappeso.
Un individuo, invece, che rientra nei valori normali, potrebbe essere in sovrappeso o obeso in relazione alla percentuale
eccessiva di grasso corporeo.
Determinazione di massa grassa e magra
Innovativo e preciso
Semplice e veloce
Misurazioni non invasive
Verifica dello stato di salute
Nessun fattore limitante
A Tutta Dieta News
Non tutto il salmone nasce arancione
01-05-2019

Un recente articolo apparso sul sito linkiesta.it dovrebbe far riflettere sul cibo che consumiamo; non tutto è come sembra e persino un alimento sano come il pesce, il salmone nello specifico, nasconde trattamenti che hanno lo scopo di modificarne l’aspetto per renderlo più appetibile.

Iniziamo col dire che il salmone è tra i pesci più ricchi di omega 3, acidi grassi essenziali che hanno numerose funzioni nel metabolismo, costituiscono le membrane cellulari, sono precursori di composti antinfiammatori e intervengono nel funzionamento sistema immunitario.

Ma c’è salmone e salmone!

Il salmone è un pesce di acqua salmastra che colonizza la parte settentrionale dell'emisfero (Norvegia, Scozia, Canada, Alaska ecc) e può essere allevato o pescato, in quest’ultimo caso è detto salmone selvaggio.

Il salmone selvaggio si nutre di gamberetti e krill (piccolissimi crostacei simili ai gamberi che costituiscono la principale fonte alimentare per centinaia di specie diverse tra pesci e uccelli), ad essi deve il colore arancione delle sue carni. Inoltre il tipo di alimentazione e la possibilità di movimento in mare aperto portano ad una composizione delle carni ottimale dal punto di vista della presenza di grassi.

Non si può certo dire lo stesso del salmone di allevamento. I salmoni di allevamento non nascono e non crescono arancioni come quello selvaggio, in quanto non vengono alimentati allo stesso modo. “I salmoni d’allevamento mangiano altro: mangimi animali o di soia ogm direttamente importata dal Brasile al prezzo di conclamate devastazioni ambientali, ormoni, antibiotici, additivi chimici. La loro carne è grigia, fino a pochi giorni dalla macellazione, quando viene colorata artificialmente: con integratori a base di carotene, nel migliore dei casi. Oppure con additivi chimici che fanno aumentare i costi di allevamento del 20%, ma garantiscono un generoso ritorno economico ai produttori”.

La carne dei salmoni allevati in origine sarebbe quindi di colore grigio, ma per farla apparire come quella del salmone selvaggio e indurre i consumatori a comprare il salmone allevato, meno caro rispetto a quello selvaggio, viene sottoposta ai trattamenti succitati.

Questi allevamenti poi, nella maggior parte dei casi, sono intensivi, con un numero impressionante di pesci in ogni vasca, e questo obbliga all’uso di medicinali e antibiotici per evitare la diffusione di malattie.

Spesso ci sono episodi di cannibalismo causati proprio dall’alta densità di esemplari nelle vasche e i tassi di mortalità per malattie e inquinamento sono molto elevati.

Si legge inoltre nell’articolo che l’inquinamento degli allevamenti intensivi sta causando la drastica riduzione di gamberi e krill, nutrimento per i salmoni selvaggi e altre specie, mettendo a serio rischio l’intero ecosistema. A questo si aggiungono i problemi dovuti a “fughe” degli esemplari di allevamento che, “porta i salmoni allevati nei fiordi, e poi nei fiumi, a fecondare o a deporre uova, creando una genia meticcia, del tutto inadeguata a sopravvivere in quel fiordo e in quel fiume”.

Per avere un prodotto degno di essere chiamato salmone sarebbero quindi necessarie modiche nei sistemi di allevamento e la risoluzione di problemi legati ai troppi farmaci, ormoni e antibiotici impiegati in questi allevamenti.

 Fonte: www.linkiesta.it

LEGGI TUTTE LE NEWS

Note legali e privacy
All right reserved copyright 2011
P.Iva 09632550589
Design Altra|via

HOME
| CHI SIAMO | DOVE SIAMO | COSA FACCIAMO | CALCOLA IL PESO | NEWS | CONSIGLI | L’ESPERTO RISPONDE | CONTATTI | DISCLAIMER

Indirizzo
Studio Tripodi
Viale Cesare Pavese, 69
00144 ROMA
Recapiti
Tel./Fax +39 06 5014166
Cell. +39 327 8636169
E-mail: info@atuttadieta.it
Dott.ssa Adele Tripodi
Biologa Nutrizionista
Specialista in Scienza dell'Alimentazione

Iscritta all'Ordine Nazionale dei Biologi con N. 011626
Iscriviti alla nostra newsletter
Iscriviti Cancellati